Il Chelsea mantiene le possibilità di giocare la prossima Champions League

Posted by

Il Chelsea mantiene le possibilità di giocare la prossima Champions League

Nel corso di questa stagione, il Chelsea nelle partite chiave ha segnato più di una volta per prima, subendo però alla fine della partita una sconfitta. Tuttavia, domenica, la squadra di Antonio Conte ha dimostrato la necessaria determinazione per aumentare le speranze di finire tra le prime quattro, battendo il Liverpool per 1-0.

I blues dovevano vincere ad ogni costo per accorciare le distanze dalla zona Champions. Non è stato un compito facile, considerando che nelle partite contro le sei Grandi solo l’Arsenal ha fatto meno punti quest’anno.

Il Chelsea ha aperto le marcature nella partita contro l’Arsenal a gennaio e ha perso punti, ha segnato per prima al Manchester United e alla fine ha perso, ha messo a segno il primo gol nella partita con il Barcellona e non ha vinto. La più cocente è stata la sconfitta nel match contro il Tottenham ad aprile, quando i Blues si erano portati in vantaggio ma alla fine hanno perso.

Pertanto, quando domenica il Chelsea ha segnato un gol nel primo tempo, i suoi tifosi hanno avuto paura di fare la stessa fine delle scorse volte. Tuttavia, la difesa dei londinesi giocava con sicurezza contro la linea di attacco che ha segnato sette gol nella semifinale della Champions League.

Ora il Chelsea, che ha una partita in meno, deve vincere nelle restanti due partite e superare in classifica le concorrenti Liverpool e Tottenham.

Il Barcellona e il Real Madrid hanno giocato un bel Clasico

Il Barcellona e il Real Madrid hanno dimostrato domenica di non aver bisogno di giocare per dei titoli per mostrare un gioco emozionante.

Dato che il Barcellona ha già vinto il titolo della Liga, e il Real si è concentrato sull’imminente finale di Champions League alla fine di questo mese, ci si aspettava che questo “El Clasico” diventasse il più sobrio degli ultimi anni.

Invece, il Camp Nou ha visto una netta rivalità e quattro gol segnati, compreso quello di Lionel Messi, che ha salvato il Barcellona, nonostante il fatto che abbia giocato tutto il secondo tempo in inferiorità numerica.

Il Real ha dominato per tutto il match, ma non ha saputo mettere a frutto la superiorità numerica. Di conseguenza il Barcellona chiude imbattuto il campionato in questa stagione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *